Lemen, vittoria per 3-0 ma prestazione altalenante

Meraviglioso Lemen quello che ha disputato il primo set nella serata di sabato contro un Milano difficile, invero… imbarazzante Lemen quello che ha disputato i successivi. La vittoria è sempre una vittoria, porta punti, ma lascia strascichi di debolezza. Le milanesi hanno espresso un bel gioco, concentrate e caparbie fino alla fine della partita, Lemen di suo, con le qualità al suo cospetto, escluso il primo parziale, ha evidenziato forti lacune di concentrazione. Ottima Martiriggiano (L) che ha saputo arginare al meglio la supremazia delle avversarie in fase di attacco, sarà stata fortunata? Oppure brava per cognizione di postazione giusta al momento giusto? Lei c’era e questo, a parer supremo, ha determinato la non sconfitta delle padrone di casa.

Ci sono anche buone novelle in casa Lemen. Durante la pausa sportiva natalizia, la società Lemen ha pensato di dedicarla su più fronti agonistici in occasione dell’Epifania, infatti, mentre la U16 e U18 si destreggiavano in quel di Alassio, la U14 preferiva il campo di Crema conseguendo risultati importanti nei rispettivi tornei.
U14 – sbaragliando le concorrenti si aggiudica la testa del torneo.
U18 – combattendo speranzoso e baldanzoso è riuscito nell’intento ad aggiudicarsi una pregevole terza posizione.
U16 – piazzandosi in decima posizione.

I° set: Lemen stabiliante, ricezione e subito 2-0. Piccole divergenze dovute alla fase di studio, ma subito avanti con superiorità evidente. 10-4, attacchi continui con velocità alterne fiaccando le resistenze delle milanesi che non sapendo come reagire falliscono in precisione. 25-13.

II° set: le stravaganze almennesi si manifestano. Lemen subito in difficoltà non riesce a reggere l’impeto delle ospiti che in breve tempo tiranneggiano le casalinghe. Siamo sul punteggio di 5-10. Azione dirompente del Lemen permette il pareggio del 12-12 con uno scambio spumeggiante e meritevole di grandi elogi, (cosa poi accaduta) da parte del pubblico e il sorpasso, 16-12. Finalmente si vede una ripresa del potere bergamasco che mette tra le due compagini ben quattro punti di distacco, che bellezza, 23-19. E’ finita? Ma quando mai, Lemen in avanzo e pensa di far smaltire le leccornie natalizie con crampi allo stomaco definendo che sarebbe stato troppo semplice concluderla così. Padrone di casa raggiunte, quasi superate. Punto su punto sin quando  con un servizio di Cavagna cortissimo e un errore delle avversarie aggiudicano il set alle bergamasche.

III° set: visti i precedenti; panico in tribuna. Set molto incerto e molto combattuto, Lemen calante, avversarie agguerrite, terrore sugli spalti, arbitro decoroso fanno ritornare alla mente gli alti e bassi delle padrone di casa. Fortunatamente non è andata male per l’Almenno, però, al cospetto delle milanesi, il Lemen era una corazzata impiegata in un laghetto, là dove le avversarie mettevano veramente paura tanta la grinta espressa. 25-22.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *